Popolare la democrazia

Intervista ad Alain de Benoist autore del libro “Populismo”, Arianna Editrice 2017, a cura di Luigi Tedeschi 

 

1. La attuale crisi della democrazia si manifesta nella degenerazione della democrazia stessa in oligarchia. Il liberalismo dunque non si identifica con la democrazia? O forse è il liberismo economico, è la selezione darwiniana della concorrenza selvaggia che determina l’oligopolio / monopolio in economia e l’oligarchia in politica?

 

Non solo il liberalismo non si identifica con la democrazia, ma i due termini si contraddicono tra loro. Il principio del liberalismo è la libertà degli individui. Il principio della democrazia è l’uguaglianza tra i cittadini. La democrazia, peraltro, trae la sua legittimità dalla sovranità popolare. Essa implica quindi l’esistenza di un popolo, che viene considerato come in «sé» o «per sé», in quanto demos, o ethnos o plebs. Per il pensiero liberale, i popoli non hanno una propria esistenza: sono concepiti solo come delle somme di individui, e si presume che questi siano alla ricerca continua della massimizzazione dei loro interessi personali, e che operano scelte a valle di loro stessi, senza essere mai guidati da una appartenenza collettiva.

 

Gli individui precedono la società. Entrano in società solo per un calcolo volontario e razionale che possa loro permettere di meglio difendere i loro interessi. È il contratto sociale. Del resto la filosofia liberale si limita ad una concezione soggettiva del diritto: gli individui possiedono diritti in ragione della loro stessa esistenza. Questi diritti sono di loro proprietà e si possono avvalere nell’opporli a una qualsiasi autorità politica. È la ragione per cui l’ideologia dei diritti dell’uomo, che è intrinsecamente liberale, è diventata la religione civile del nostro tempo. I diritti dell’uomo sono un assoluto, una decisione democratica che contraddice i diritti dell’uomo è considerata come nulla e mai avvenuta, e questo dimostra che i diritti dell’uomo non sono necessariamente i diritti del cittadino. L’esercizio della democrazia è posto sotto condizioni, poiché in ultima istanza non è lei che deve avere il primato. Attualmente la democrazia liberale è il modello di regime che domina nel mondo occidentale. Eppure Carl Schmitt non aveva torto nel dire che più una democrazia è liberale, meno è democratica.

 

2. Destra e sinistra hanno rappresentato per circa due secoli gli elementi dominanti della dialettica politica europea. Con la dicotomia destra / sinistra si sono contrapposti monarchia e repubblica, clericalismo e laicismo, conservazione e progresso, tradizione e progresso, borghesia e proletariato. Destra e sinistra hanno rappresentato la contrapposizione tra due opposte visioni del mondo, della cultura, dello stato, dell’ordine sociale. Nel suo libro lei afferma che con la fine della dicotomia destra / sinistra è finita “la forma politica della modernità”. Ma la fine della destra e della sinistra non rappresenta forse anche la fine della politica, o meglio del primato della politica sull’economia e sulla società civile?

 

In effetti la destra e la sinistra hanno strutturato il paesaggio politico negli ultimi due secoli. Si colloca generalmente l’origine di questo divario all’epoca della Rivoluzione francese, ma è entrato nel linguaggio corrente solo alla fine del XIX secolo. Tuttavia se si guarda più da vicino, ci si accorge che la permanenza di questo divario non è andata di pari passo con la permanenza del suo contenuto. L’opposizione tra destra e sinistra nasconde le questioni e i temi più diversi tra loro. Ho dedicato a questa problematica un intero capitolo del mio libro sul populismo. La mia indagine ha portato alla conclusione che è un grave errore il parlare di una «destra eterna» o di una «sinistra eterna». Alcuni temi non hanno mai cessato di viaggiare da destra a sinistra e viceversa. Lo stesso liberalismo, nato storicamente a sinistra, passato a destra durante la guerra fredda, è ripassato a sinistra nella fusione crescente del liberalismo economico (liberismo), e del liberalismo societario. Del resto da sempre esistono diverse destre e diverse sinistre (che si sono inoltre configurate diversamente a seconda dei paesi in cui si sono differenziate). Alcune di queste destre si sono rivelate più affini alla sinistra e non alle altre destre, e alcune di queste sinistre si sono rivelate più affini alla destra, e non alle altre sinistre. È la ragione per la quale, in ogni epoca, alcune correnti di pensiero si sono impegnate nell’oltrepassare il divario destra-sinistra, sia affermandosi come «né destra né sinistra», sia cercando di assumere una posizione «sia a destra sia a sinistra». In questo ambito come in molti altri, è necessario liberarsi dall’essenzialismo.

 

Il divario destra-sinistra si mantiene all’oggi nel panorama politico e parlamentare, ma non ci si rende conto che è di giorno in giorno sempre più obsoleto. Vengono pubblicati all’oggi saggi in cui gli autori detestano di situarsi secondo questo divario. Sul piano elettorale, la gente riconosce sempre meno la differenza tra destra e sinistra a causa della politica centrista dei programmi e di pratiche governative che si somigliano sempre più: c’è un’alternanza, ma non l’alternativa, e i grandi partiti si differenziano soltanto nella scelta dei mezzi che permettono la messa in opera di una identica politica. Ci sono sempre più persone che votano successivamente per dei partiti «di destra» o «di sinistra», e tutti i sondaggi rivelano che questa distinzione non ha più alcuna importanza ai loro occhi. Ma soprattutto, l’attualità rivela sempre più dei nuovi divari, che trascendono o attraversano totalmente la distinzione destra-sinistra. Ci sono i pro- europeisti e gli anti-europeisti di destra e di sinistra, gli antiliberali di destra e di sinistra, i regionalisti di destra e di sinistra, i critici della crescita a destra come anche a sinistra ecc … Tutto ciò mostra chiaramente che il divario destra-sinistra non è più uno strumento pertinente per analizzare e comprendere le evoluzioni politiche in corso.

 

Non credo affatto che l’esaurimento della diade destra-sinistra possa essere considerata come un segno della «fine della categoria del politico», anzi. La categoria del politico esisteva prima che si parlasse di destra e sinistra, ed esisterà ancora a lungo. L’uomo è un essere politico e sociale per natura. Il fatto più importante dell’ultima elezione presidenziale francese è che per la prima volta nella storia della V° Repubblica, i due finalisti al secondo turno, Emmanuel Macron e Marine Le Pen hanno l’uno e l’altro rifiutato di situarsi in relazione al divario destra-sinistra. Al contrario i grandi perdenti delle recenti elezioni sono stati i vecchi partiti governativi che restano i principali vettori di questo divario: in Francia, il partito socialista è agonizzante e i repubblicani sono in rovina. È una delle conseguenze dell’ascesa del populismo (Macron potrebbe essere definito come contrario al populismo). Orbene, questa ascesa, non è più sinonimo della fine della categoria del politico. I populisti non rifiutano la politica, ma una oligarchia politica corrotta che non difende altro che i suoi interessi privati. Si potrebbe anche dire che il rimprovero che sollevano ai politici è quello di non fare politica.

 

3. Secondo l’ideologia liberale l’individuo preesiste alla società. Lo stato deve essere neutro, non avere cioè alcun fondamento etico, perché in tal caso negherebbe l’originaria libertà dell’individuo di autodeterminarsi. Ma, nell’attuale contesto storico, il primato universale dei diritti dell’uomo non viene imposto con le armi, attraverso la repressione di ogni irriducibile diversità, criminalizzata come “male assoluto” o la qualifica di “stato canaglia”? Il liberalismo quindi non contraddice se stesso nei suoi fondamenti ideologico – politici?

 

Lei ha assolutamente ragione. La pretesa liberale alla «neutralità» è ovviamente insostenibile. A differenza di quello che pensano tutti quelli per cui il liberalismo è essenzialmente un relativismo, i liberali non hanno mai considerato le enunciazioni liberali e quelle antiliberali come entrambe vere: essi sono come tutti convinti della verità e della superiorità del loro punto di vista. La «neutralità» di cui si vanta il liberalismo, incontra l’affermazione secondo la quale ricuserebbe una qualsiasi ideologia. In realtà, il liberalismo non è altro che un’ideologia tra le altre. Inoltre ci piacerebbe evidenziare che questa «neutralità» non è mai esistita neppure nell’ambito della politica estera: lungi dal rifugiarsi in una posizione di neutralità, le democrazie liberali non hanno mai esitato a muovere guerre contro i regimi non graditi.

 

Ciò che è vero, al contrario, è il fatto che il liberalismo si rifiuta di dare agli individui delle istruzioni in materia di «vita buona», sul piano morale o religioso soprattutto. Questo rifiuto è la conseguenza del suo individualismo e dell’indifferenza al bene comune (che assimila, nel migliore dei casi, a un «interesse generale» inteso come la semplice somma degli interessi particolari). Il liberalismo è un sistema che, per alcune ragioni antropologiche ritiene che i rapporti sociali possano essere interamente regolati dal contratto giuridico e dallo scambio commerciale. Questa credenza approda in realtà alla «guerra di tutti contro tutti» che è spesso il preludio al caos. Nessuna società può essere durevolmente regolata in questo modo.

 

4. I movimenti populisti in Occidente esprimono il disagio e il dissenso dei popoli nei confronti delle elites delle oligarchie tecnocratico – finanziarie che hanno assunto la governance dell’Occidente capitalista. Tali movimenti hanno una loro comune origine nel rifiuto dell’ideologia del progresso? Sono movimenti potenzialmente rivoluzionari in quanto contestano i fondamenti del sistema capitalista, oppure esprimono solo rivendicazioni legate ai valori della società del ‘900, quali lo stato nazionale, il welfare, l’economia keynesiana?

 

Il grande errore che si fa spesso a proposito del populismo è di ritenere che sia portatore di una ideologia intrinseca. Il populismo non è un’ideologia, ma uno stile, e questo stile può combinarsi con le ideologie le più disparate. È la ragione per cui non penso che si possa dire che tutti i populismi trovino la loro origine in un rifiuto dell’ideologia del progresso. È sicuramente la ragione di alcuni di loro, ma non di tutti. La distinzione tra «populismo di destra» e «populismo di sinistra» è insoddisfacente. Essa rinvia preferibilmente a dei modi diversi di concepire il popolo, a seconda che ci si riferisca all’ethnos o al demos, o il contrario. Ma questo modo di fare ha in ogni caso dei limiti. Ernesto Laclau, un teorico populista della «sinistra», a cui ho dedicato un capitolo del mio libro, ritiene che i popoli siano sempre da ri(costruire). Ciò non è completamente falso, ma nulla si costruisce a partire da niente. Quando si parla di popolo, c’è sempre e necessariamente un «già lì» di cui bisogna tenere conto. Al limite si può forse parlare da un lato di un «populismo emancipatore», e dall’altro di un «populismo reazionario» (o populismo di piazza).

 

L’altra importante caratteristica del populismo è che sostituisce al divario orizzontale, la cui alternanza destra-sinistra era il modello classico, un divario verticale che oppone il popolo all’oligarchia, i perdenti ai vincenti della mondializzazione, le classi popolari e le classi medie alla Nuova Classe deterritorializzata, le zone periferiche alle grandi metropoli, in breve quelli «in basso», da quelli «in alto». Tenuto conto della pauperizzazione crescente delle classi medie, questo nuovo divario verticale ha buone opportunità di diventare il divario essenziale negli anni a venire.

 

5. Dopo la vittoria di Macron in Francia, la quasi certa vittoria della Merkel in Germania l’ondata populista in Europa sembra essersi arrestata. Il populismo in Europa è al tramonto? Vive forse un momento di eclissi? Oppure assisteremo a nuove evoluzioni dei movimenti populisti nel prossimo futuro?

 

Il fenomeno populista non si può apprezzare altro che nella lunga durata. In politica, non c’è spinta costante e uniforme. Ci sono solo delle tendenze che possono prendere velocità o rallentare. Nella Sua domanda Lei dice che la vittoria elettorale di Angela Merkel potrebbe essere l’indice di un rallentamento dell’onda populista. Ma in realtà alle elezioni del 24 settembre, l’Alternative fur Deutschland (AfD) ha avuto un successo senza precedenti collocando ben 90 deputati al Bundestag! Angela Merkel ha riportato il suo peggiore risultato da quando si occupa della cancelleria tedesca, e ciò fa pensare che il dopo-Merkel sia già cominciato.

 

Credo peraltro che sarebbe un grave errore ricondurre la crescita del populismo ai successi o alle sconfitte dei soli partiti o dei movimenti populisti. Gli apparati politici non rappresentano che loro stessi. Bisognerà fare i conti con quello che Vincent Coussedière ha giustamente chiamato «il populismo del popolo», cioè la volontà implicita delle classi popolari di conservare il controllo della loro riproduzione sociale, nel perdurare nel loro essere- insieme, di mantenere i modi di vita i costumi che gli sono propri. Questa volontà può usare delle modalità di espressione che non si riconducono alle pratiche elettorali, ma sono tutte testimonianze di un desiderio di «popolare la democrazia», cioè di fare in modo che la democrazia cessi di essere lo strumento dei ricchi e dei potenti per mettersi al servizio del popolo.

You can leave a response, or trackback from your own site.

51 Responses to “Popolare la democrazia”

  1. Eugenio Orso ha detto:

    L’ottimismo di De Benoist induce a credere che la democrazia, così come la dipingono intellettuali di servizio e media mainstream consociativisti, possa esistere veramente.
    Nella realtà, vediamo solo cartelli elettorali evanescenti, entità subpolitiche collaborazioniste dei potentati finanziari, parlamentari loquaci, ma screditati e senza vergogna, che servono interessi dominanti estranei a quelli del “popolo sovrano”.

    La democrazia è solo un’efficace strumento di dominazione dell’élite finanziaria globale, sul piano politico.
    Il superamento del neocapitalismo comporterà anche il superamento della democrazia, se proprio vogliamo liberale che è l’unica esistente di cui si ha esperienza.
    Non potrà essere diversamente, perché la democrazia è l’ancella (o, se si preferisce, la puttana) politica del nuovo capitalismo finanziario.

    Cari saluti

    Eugenio Orso

  2. buy phentermine ha detto:

    930584 357840Nice weblog! Only issue is im running Firefox on Debian, and the website is seeking just a little.. weird! Possibly you may want to test it to see for yourself. 785158

  3. a ha detto:

    May I simply say what a relief to discover someone
    who genuinely understands what they are talking about on the
    net. You definitely understand how to bring a problem to light and make it important.
    More people should check this out and understand this side of the story.
    I was surprised that you’re not more popular given that you certainly have
    the gift.

  4. C++ Tutorial ha detto:

    656730 432022I agree together with your points , excellent post. 689094

  5. Toyota Tan Cang ha detto:

    888165 445762Youre so appropriate. Im there with you. Your weblog is surely worth a read if anyone comes throughout it. Im lucky I did because now Ive obtained a entire new view of this. I didnt realise that this problem was so critical and so universal. You completely put it in perspective for me. 448759

  6. ICO Directory ha detto:

    34956 905673Cheapest speeches and toasts, as properly as toasts. probably are produced building your personal at the party and will be most likely to turn into witty, humorous so new even. finest man toast 636604

  7. antipasti Modena ha detto:

    Admiring the hard work you put into your site and detailed information you present.
    It’s good to come across a blog every once in a while that isn’t the same outdated
    rehashed information. Wonderful read! I’ve bookmarked
    your site and I’m including your RSS feeds to my Google account.

  8. Daftar Sbobet ha detto:

    687791 822170Id always want to be update on new content material on this site , saved to fav! . 185317

  9. learn ha detto:

    918559 240346You made some decent points there. I looked on the internet for that concern and located most individuals will go together with with the internet site. 868675

  10. 678793 646263I always pay a visit to your weblog and retrieve everything you post here but I never commented but today when I saw this post, I couldnt stop myself from commenting here. Wonderful post mate! 563504

  11. Ivory Chillis ha detto:

    Hmm is anyone else encountering problems with the pictures on this blog loading? I’m trying to figure out if its a problem on my end or if it’s the blog. Any feed-back would be greatly appreciated.

  12. forex signals ha detto:

    443117 374874very nice post, i undoubtedly adore this outstanding web site, carry on it 165580

  13. 75249 329926I want to thank you for the outstanding post!! I undoubtedly liked every bit of it. Ive bookmarked your web site so I can take a appear at the latest articles you post later on. 684614

  14. Amelia Smithson ha detto:

    I think this is one of the most vital info for me. And i am glad reading your article. But wanna remark on few general things, The website style is great, the articles is really great : D. Good job, cheers

  15. 430766 791442I was searching at some of your articles on this internet site and I believe this internet internet site is truly instructive! Maintain on posting . 630322

  16. coehuman diyala ha detto:

    348874 98850Wow, remarkable blog layout! How long have you been blogging for? you make blogging appear easy. The overall appear of your website is fantastic, as nicely as the content material! 460839

  17. 949837 48575I got what you intend,bookmarked , very good internet internet site . 989989

  18. 650945 364083As I web site possessor I believe the content material here is actually fantastic , regards for your efforts. 368553

  19. AI driven SEO ha detto:

    162073 15386I just now discovered your blog post and now Im remember to start with followers. 503262

  20. Gwenn Featherston ha detto:

    It’s hard to find knowledgeable folks during this topic, however, you could be seen as do you know what you are dealing with! Thanks

  21. I simply want to mention I’m very new to blogging and site-building and truly loved your blog site. Almost certainly I’m likely to bookmark your site . You actually come with impressive articles. Appreciate it for sharing your website.

  22. Gypsy ha detto:

    836731 65557Glad to be 1 of many visitants on this awful internet website : D. 660514

  23. 911774 604883I saw a lot of site but I believe this 1 has got something special in it in it 56876

  24. beat sale ha detto:

    441637 536464I believe this web site contains some very great info for every person : D. 62729

  25. QuantaFlo ha detto:

    985985 753581Thanks for the info. And a response from you. car dealers hips san jose 533462

  26. ibuprofen is a good pain reliever but i heard that this one have nasty side effects too~

  27. 705768 492427I located your weblog internet web site on google and check several of your early posts. Continue to preserve up the superb operate. I just further up your RSS feed to my MSN News Reader. Looking for forward to studying extra from you in a whilst! 538090

  28. 894069 843415The subsequent time I read a weblog, I hope that it doesnt disappoint me as a lot as this 1. I mean, I know it was my option to read, but I truly thought youd have something attention-grabbing to say. All I hear is actually a bunch of whining about something which you possibly can repair need to you werent too busy on the lookout for attention. 873725

  29. Marcel Emberlin ha detto:

    It’s really a great and helpful piece of info. I’m glad that you shared this useful info with us. Please keep us up to date like this. Thank you for sharing.

  30. boutique en ligne ha detto:

    621975 732919Superb post but I was wanting to know should you could write a litte much more on this topic? Id be really thankful should you could elaborate a bit bit much more. Thanks! 722676

  31. rani ha detto:

    nice article, thanks 🙂

  32. Entertainment ha detto:

    Thank you for some other informative website. The place else may just I am getting that type of information written in such an ideal manner? I have a mission that I am just now working on, and I have been on the glance out for such info.

  33. computer gaming ha detto:

    Excellent post. I was checking constantly this blog and I’m impressed! Extremely useful info particularly the last part 🙂 I care for such information a lot. I was looking for this particular information for a long time. Thank you and best of luck.

  34. actors and actrees ha detto:

    Simply wish to say your article is as astonishing. The clarity in your post is simply great and i could assume you’re an expert on this subject. Fine with your permission allow me to grab your RSS feed to keep up to date with forthcoming post. Thanks a million and please keep up the gratifying work.

  35. 151963 454032Some actually good stuff on this web site , I really like it. 803444

  36. Hello. splendid job. I did not anticipate this. This is a splendid story. Thanks!

  37. My brother recommended I might like this web site. He was entirely right. This post truly made my day. You cann’t imagine just how much time I had spent for this information! Thanks!

  38. whitepaper ha detto:

    Somebody essentially lend a hand to make critically articles I’d state.
    This is the very first time I frequented your website
    page and so far? I amazed with the analysis you made to make this particular submit extraordinary.
    Magnificent task!

  39. health nutrition ha detto:

    You can certainly see your expertise within the paintings you write. The world hopes for more passionate writers such as you who are not afraid to mention how they believe. At all times go after your heart.

  40. epidemiology ha detto:

    Thank you, I have just been looking for info about this topic for a long time and yours is the greatest I have found out till now. However, what about the conclusion? Are you positive in regards to the source?

  41. epidemiology ha detto:

    Hello my family member! I wish to say that this post is amazing, great written and include approximately all vital infos. I would like to peer extra posts like this .

  42. I just added a brand new list. I hope you all are having a great week. I’m trying new methods to find more links. Check out my site to see the results.

  43. Google ha detto:

    That may be the finish of this post. Here you will find some sites that we think you will appreciate, just click the links.

  44. Business casual ha detto:

    Simply desire to say your article is as astonishing. The clarity in your post is simply spectacular and i could assume you are an expert on this subject. Well with your permission allow me to grab your RSS feed to keep up to date with forthcoming post. Thanks a million and please continue the gratifying work.

  45. Highschool ha detto:

    Just desire to say your article is as astounding. The clearness in your post is simply nice and i could assume you are an expert on this subject. Well with your permission let me to grab your RSS feed to keep up to date with forthcoming post. Thanks a million and please continue the enjoyable work.

  46. Buy USA Proxies

    Alain de Benoist: la rivolta del populismo contro l

  47. Buy Fast Proxy

    Alain de Benoist: la rivolta del populismo contro l

  48. Buy Cheap Proxies

    Alain de Benoist: la rivolta del populismo contro l

  49. Virgin human hair ha detto:

    BrighterHair

    blog topic

  50. buy cheap proxy

    Alain de Benoist: la rivolta del populismo contro l

Leave a Reply

Powered by WordPress
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: