Jobs Act: dal mito virtuale alla tragedia

Del Jobs Act si parla assai poco: è un argomento obsoleto o occultato? Un mito virtuale renziano si è trasformato in una tragica realtà.

 

Dal 2015, anno in cui fu varata la riforma del lavoro denominata Jobs Act, sono stati assunti con il contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti un milione e mezzo di lavoratori. Tale normativa prevedeva, per i nuovi assunti nel 2015 l’esonero contributivo del 100% per le imprese. Imprese che hanno usufruito di un risparmio contributivo per 3 anni di 8.000 euro all’anno. Nel 2018 scade il periodo previsto per il totale sgravio contributivo e pertanto, a regime ordinario, il costo del lavoro per gli assunti con il Jobs Act si incrementerà del 25 – 30%.

E’ stato rilevato da un rapporto dell’Inps del luglio 2017, che in questo ultimo triennio circa 700.000 lavoratori sono fuoriusciti dalle imprese per dimissioni o licenziamento. Occorre infatti rilevare che contestualmente al varo del Jobs Act, è stato abrogato l’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori. In caso di licenziamento illegittimo, il lavoratore non ha più dunque diritto al reintegro nel posto di lavoro, ma solamente ad una indennità che può essere compresa tra i 4 e le 24 mensilità, a seconda dell’anzianità di servizio. E’ evidente che la abrogazione dell’art. 18 ha favorito la flessibilità in uscita e quindi ha incrementato la precarietà del lavoro. Aggiungasi poi che è stata rimodulata la normativa concernente la cassa integrazione: i licenziati delle nuove e ricorrenti crisi aziendali possono usufruire solo della NASPI, cioè del solo sussidio di disoccupazione.

Sono quindi venti meno con la recente riforma del lavoro, essenziali strumenti di protezione sociale per l’occupazione. Il progressivo smantellamento dello stato sociale è ormai un dato di fatto, verificatosi a seguito della liberalizzazione del mercato del lavoro.
Già dal 2016, venendo meno i bonus della totale decontribuzione per i nuovi assunti, per i quali sussisteva solo una esenzione parziale, i nuovi contratti a tempo indeterminato registrarono una flessione del 27% rispetto al 2015, ma contemporaneamente i contratti a tempo determinato ebbero un incremento del 73%. Tale tendenza si è via via accentuata successivamente.

Tuttavia una alta percentuale dei contratti con totale esenzione contributiva hanno avuto una durata inferiore ai 36 mesi previsti. E’ invece cresciuto in misura esponenziale il ricorso al lavoro temporaneo.

Negli ultimi anni i contratti a tempo sono aumentati di 400.000 unità: il lavoro a tempo determinato ha assunto dimensioni sempre più accentuate fino a raggiungere la percentuale del 14% del totale degli occupati.

Occorre inoltre rilevare gli effetti dell’abolizione dei voucher. Tale strumento, introdotto dal governo Renzi per l’emersione del lavoro occasionale (per lo più svolto in nero), diede luogo a macroscopici abusi: si legalizzò di fatto il lavoro nero e lo sfruttamento indiscriminato. Ma l’abolizione dei voucher ha comportato il massiccio ricorso da parte delle imprese ai contratti di lavoro chiamata: una nuova e più estesa precarietà del lavoro.

In realtà sono oggi visibili gli effetti demagogici del Jobs Act e delle riforme del lavoro dell’ultimo quinquennio. L’aumento della precarietà è comunque conforme all’obiettivo di flessibilizzazione del lavoro imposto dalla UE.

La precarietà del lavoro era già stata incentivata dal decreto Poletti del 2014, con il quale venivano ampliate le possibilità di ricorso al contratto a termine: con tale decreto veniva prevista la possibilità di rinnovare i contratti a termine fino a 5 volte in 3 anni, a discrezionalità delle imprese, che in tal modo non erano affatto incentivate ad assumere con contratto a tempo indeterminato.

Con il Jobs Act, in aperta violazione del principio di eguaglianza sancito dalla costituzione, si è istituito in Italia un deleterio dualismo tra lavoratori anziani, forniti di tutte le tutele sindacali e previdenziali previste dallo Statuto dei Lavoratori, e i giovani che, a parità di qualifica, ma assunti con la nuova normativa, sono a tutti gli effetti lavoratori precari e non usufruiscono delle tutele sociali degli anziani.

La smisurata crescita del precariato è inoltre documentata dal fatto che all’incremento occupazionale ha fatto riscontro la crescita dei licenziamenti e la percentuale delle imprese con oltre 15 dipendenti è aumentata del 20%. L’abrogazione dell’art. 18 ha favorito la liberalizzazione del mercato del lavoro.

L’aumento della precarietà del lavoro avrà nel prossimo futuro conseguenze devastanti sulla tenuta del sistema pensionistico. La stessa ripresa economica degli ultimi anni, con il ricorso massiccio alla mobilità del lavoro, rivela tutta la sua fragilità ed evidenzia il clima di perdurante incertezza per il futuro che domina la nostra economia.

La precarietà non favorisce la crescita economica, non consente una adeguata formazione per i giovani e disincentiva gli investimenti nella innovazione. Anzi, la mobilità esasperata del lavoro costituisce un incentivo alla emigrazione delle risorse umane disponibili nei settori dell’economia a più alta specializzazione. La carenza di manodopera registratasi in Italia in settori tecnologici ad alto tasso di specializzazione è un effetto visibile di questo processo di precarizzazione del lavoro.

Lo stesso FMI ha rilevato che la flessibilità e la precarietà del lavoro costituiscono un incentivo per le imprese a non innovare: con la compressione del costo del lavoro possono infatti essere conseguiti profitti a discapito degli investimenti nell’innovazione. Con lo sviluppo di nuove tecniche di produzione più avanzate si potrebbe invece incrementare la produttività del lavoro. Si rivela dunque del tutto infondata la teoria neoliberista secondo cui la liberalizzazione del mercato del lavoro possa costituire un fattore di sviluppo dell’economia. Il fatto che la produttività del lavoro sia cresciuta in Italia in 20 anni di appena 5 punti costituisce la più evidente smentita delle teorie economiche neoliberiste.

L’emergenza occupazione, che è stata abilmente occultata con il ricorso a strumenti temporanei di incentivo alle assunzioni, quali il Jobs Act, viene oggi drammaticamente a riproporsi.

Il fallimento del modello neoliberista imposto dalla UE è evidente. Ma proposte e programmi di nuovi modelli di sviluppo alternativi restano tuttora carenti nella politica istituzionale italiana.

You can leave a response, or trackback from your own site.

27 Responses to “Jobs Act: dal mito virtuale alla tragedia”

  1. Java Tutorial ha detto:

    301138 367266I believe one of your advertisements caused my browser to resize, you might want to put that on your blacklist. 50167

  2. DMPK properties ha detto:

    877375 284298There is evidently a whole lot to know about this. I consider you made certain good points in capabilities also. 623377

  3. 1uodiyala ha detto:

    864261 295955Some genuinely good stuff on this web site , I it. 689671

  4. Dewey Dawkin ha detto:

    I recently realized your website the other day and that i happen to be following it’s routinely. You’ve got great deal of tips proper here so i delight in your lifestyle of online site likewise. Preserve acknowledge that there are succeed!

  5. I simply want to say I am new to blogs and certainly savored you’re blog site. Very likely I’m want to bookmark your website . You definitely have excellent well written articles. Kudos for sharing your blog site.

  6. gypsy ha detto:

    31926 980292When I originally commented I clicked the -Notify me when new feedback are added- checkbox and now every time a remark is added I get four emails with the same comment. Is there any approach youll be able to remove me from that service? Thanks! 310669

  7. Its like you read my mind! You seem to know a lot about this, like you wrote the book in it or something. I think that you could do with a few pics to drive the message home a bit, but other than that, this is excellent blog. A fantastic read. I’ll definitely be back.

  8. Kera Huckeby ha detto:

    No Prep Racing Shirts

  9. #NoPrep ha detto:

    Official No Prep Racing

  10. I added a new list today. I’m going to try to find new sites in a slightly different way. Read all about it by clicking the link above.

  11. Fashion ha detto:

    As I web site possessor I believe the content material here is rattling magnificent , appreciate it for your hard work. You should keep it up forever! Good Luck.

  12. I needed to draft you the little word so as to thank you very much as before for your personal great tricks you’ve documented on this site. This is quite wonderfully open-handed with people like you to make publicly exactly what a number of us could have made available for an e book to help with making some dough for themselves, even more so considering that you might have done it in case you wanted. Those basics also served to be the great way to realize that many people have similar keenness really like my personal own to know the truth much more pertaining to this problem. I’m certain there are thousands of more pleasurable opportunities ahead for many who start reading your website.

  13. Here’s a new list of free proxies. I hope you all are having a great Monday.

  14. amandateasing ha detto:

    The week has just begun and that means it’s time to relieve some stress. You’ve got plenty of work ahead of you. You’ll need all the relaxation you can sneak in. No one can melt the stress like a cam girl can. At http://www.camgirl.pw you’re sure to find a cutie that will make you forget all about whatever was stressing you out.

  15. I’m still learning from you, while I’m trying to achieve my goals. I definitely enjoy reading everything that is written on your site.Keep the tips coming. I liked it!

  16. pembukan cpns 2018 ha detto:

    550284 964495Wholesale Inexpensive Handbags Will you be ok merely repost this on my internet site? Ive to allow credit exactly where it can be due. Have got a great day! 448675

  17. I’ve got a fresh new list of free proxies. I hope you all can put them to good use.

  18. I added a new list today. I changed how I scrape to get more results. Read my post for more details.

  19. Marc Gay Cam ha detto:

    Cool info! Interesting information over here. It is pretty worth enough for me. Personally, if all webmasters and bloggers made good content as you did, the web will be a lot more useful than ever before.| I couldn’t resist commenting. I ‘ve spent some time looking for such article. I’ll also share it with some friends interested in it. I’ve just bookmarked this website. Now with the job done, I will enjoy some model Cams. Danke!! Greetings from Austria!

  20. Wow, marvelous blog layout! How lengthy have you been running a blog for? you make blogging look easy. The full glance of your site is great, as neatly as the content!

  21. myalennon ha detto:

    Right now you could be having a whole lot of fun. All it takes is visiting http://www.camgirl.pw There’s no site out there more fun than that one. It’s loaded with girls who know how to treat a man right. They’ll make sure your day is a very good one.

  22. parturition ha detto:

    What i don’t realize is in fact how you’re now not actually much more smartly-appreciated than you may be now. You’re very intelligent. You recognize therefore significantly relating to this subject, made me for my part consider it from a lot of various angles. Its like women and men are not fascinated until it is one thing to accomplish with Lady gaga! Your personal stuffs excellent. Always handle it up!

  23. better health ha detto:

    As a Newbie, I am continuously exploring online for articles that can be of assistance to me. Thank you

  24. health clinic ha detto:

    I loved as much as you will receive carried out right here. The sketch is tasteful, your authored material stylish. nonetheless, you command get got an nervousness over that you wish be delivering the following. unwell unquestionably come more formerly again since exactly the same nearly a lot often inside case you shield this hike.

  25. health news ha detto:

    Hi there, just became alert to your blog through Google, and found that it’s really informative. I’m gonna watch out for brussels. I’ll appreciate if you continue this in future. Many people will be benefited from your writing. Cheers!

  26. Rodrick Gay Cam ha detto:

    Cool one! Interesting tips over this website. It’s pretty worth enough for me. Personally, if all website owners and bloggers made good content as you did, the web will be a lot more useful than ever before.| I could not refrain from commenting. I have spent 3 hours trying to find such article. I’ll also share it with some friends interested in it. I’ve just bookmarked this website. Done with the task done, I going to find some online Webcams. Thanks!! Greetings from Austria!

Leave a Reply

Powered by WordPress
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: